Sanguinaccio ricetta dolce di Carnevale

Sanguinaccio ricetta dolce di Carnevale

Il Sanguinaccio ricetta dolce che viene preparata solitamente durante il periodo di Carnevale, originariamente a base di cioccolato fondente e sangue di maiale. Infatti in questo periodo viene macellato il maiale, del quale sappiamo bene tutti che non si butta via nulla. Nelle famiglie era usanza preparare questa crema consistente e speziata, solitamente accompagnata da frappe, savoiardi o pane a seconda della regione Italiana.

Sanguinaccio ricetta dolce le ricette di elisir

A partire dal 1992 però la legge Italiana vieta l’uso del sangue animale all’interno del Sanguinaccio, per motivi igienici. Di fatto il nome è rimasto lo stesso ed è dichiarato come ricetta tradizionale della Campania e Basilicata. Io ho l’acquolina in bocca, seguitemi in cucina!

Sanguinaccio ricetta dolce le ricette di elisir

 

Sanguinaccio ricetta dolce di Carnevale

 

Ingredienti per 2 coppette piccole:

  • 125 gr di latte
  • 15 gr di amido di mais
  • 15 gr di cacao amaro
  • 50 gr di zucchero – io ho usato di canna integrale
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 2 chiodi di garofano tritati
  • 30 gr di cioccolato extra fondente

 

Procedimento:

  1. In un pentolino setacciamo tutti gli ingredienti secchi, incluse le spezie. Versiamo a freddo il latte e mescoliamo con una frusta a mano, cercando di far sciogliere bene i grumi.
  2. Mettiamo sul fuoco, a fiamma dolce continuando a mescolare.
  3. Aggiungiamo il cioccolato fondente tagliato grossolanamente e facciamolo sciogliere nella crema.
  4. Quando il composto è cremoso e non troppo liquido, spegniamo il fuoco e lasciamolo raffreddare coperto con pellicola a contatto.
  5. Lasciarlo in frigo un paio d’ore e poi, al momento di servirlo, mescolarlo nuovamente con la frusta.

 

Sanguinaccio ricetta dolce le ricette di elisir

Altre ricette di Carnevale dal blog:

Consiglio:

  • Per esaltare ancora di più il sapore delle spezie, prima di aggiungerle passatele in una padellina facendole scaldare un po’. In questo modo usciranno gli olii essenziali, donando un sapore e profumo più intensi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: