Confettura di albicocche

La stagione porta con se tanti dolci frutti, adatti per essere conservati per l’inverno. Oggi prepariamo una delle confetture più usate nel panorama dei dolci e delle colazioni, la confettura di albicocche. 

Ho l’abitudine di preparare in casa la confettura già da piccola, la mia nonna l’ha sempre preparata e io difficilmente riesco a mangiare quelle confezionate (tranne rari casi di lamponi, mirtilli e frutti di bosco), le trovo particolarmente dolci e troppo compatte. Inoltre in questo particolare caso, ero molto curiosa di provare un prodotto che mi è stato fornito da San Martino, il preparato per confettura biologico così non ho avuto più scuse! Seguitemi in cucina!

Confettura di albicocche le ricette di elisir

Confettura di albicocche

Ingredienti:

PER TUTTE LE NOVITÀ IN ANTEPRIMA, PER SEGUIRE LE MIE STORIES PASSATE SULLA MIA PAGINA INSTAGRAM!

Procedimento:

  1. Lavate bene le albicocche con acqua e bicarbonato. Togliete molto bene ogni impurità.
  2. Tagliatele a pezzetti, togliendo anche tutte le parti rovinate e ovviamente il nocciolo.
  3. Mettete le albicocche tagliate in una ciotola capiente con lo zucchero ed il limone, mescolate bene e lasciate macerare.
  4. Nel frattempo lavate bene i barattoli, fateli bollire in una pentola capiente piena d’acqua (almeno due dita oltre il bordo di ogni barattolo) per 25 minuti dal momento che parte il bollore. Scolateli a testa in giù su di un canovaccio pulito.
  5. Spostate la confettura in una pentola e portate a bollore, mescolando di tanto in tanto. Togliete con una schiumarola la schiuma che si forma in superficie.
  6. Quando la confettura si è un po’ ridotta, versate il composto della bustina, girando molto bene per farla sciogliere.
  7. Cuocere ulteriori 3 minuti e trasferire ancora bollente nei vasetti. Chiuderli e capovolgerli.
  8. Una volta tiepidi, rimettete i vasetti in una pentola piena d’acqua fredda (sempre due dita oltre il bordo di ogni barattolo). Portare a bollore e far pastorizzare 30 minuti.
  9. Lasciate raffreddare i barattoli nell’acqua, sentirete i “click” delle capsule che hanno creato il sottovuoto.
  10. Conservarli in un luogo fresco, al riparo della luce.

Altre confetture dal mo blog:

 

collaborazione i love san martino

 

Se vi piacciono le mie ricette e volete essere sempre aggiornati sulle novità che escono dalla mia cucina, passate sulla mia pagina Facebook e lasciate un mi piace!

A presto, Elisa. 🙂

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: