Zuppa di bieta tiepida di nonna Irma

La zuppa di bieta è, come da titolo, una ricetta di mia nonna Irma. Quanta ne ho mangiata da piccola!

Complice il fatto che nonno nell’orto in questo periodo ha sempre della bieta fresca, sia a coste che da taglio. Ne coltiva una buona parte per tutta la famiglia e nonna si mette all’opera, creando questo piatto strepitoso. Così ho volto provare a replicarla anche io.

Zuppa di bieta le ricette di elisir

Una ricetta semplicissima, ma piena di gusto. E con approvazione della nonna, sono qui a condividerla con voi! Seguiteci in cucina.

Zuppa di bieta tiepida di nonna Irma

Ingredienti per due persone:

  • 500 gr di bieta fresca mista tra bieta a coste larghe e bietina da taglio
  • 6-7 fette di pane sciapo tipo Terni, meglio se del giorno prima
  • parmigiano reggiano grattugiato a sentimento
  • olio e sale

PER TUTTE LE NOVITÀ IN ANTEPRIMA, PER SEGUIRE LE MIE STORIES PASSATE SULLA MIA PAGINA INSTAGRAM!

Procedimento:

  1. Puliamo bene la bieta e laviamola accuratamente sotto l’acqua corrente, per togliere ogni residuo di terra.
  2. Lessiamo la bieta, tagliata grossolanamente in abbondante acqua salata.
  3. Una volta cotta, scoliamola, lasciando da parte almeno 2 bicchieri di acqua di cottura.
  4. Scaldiamo uno o due cucchiai di olio in una padellina, rosoliamo bene il pane tagliato a quadrotti. Aggiungiamo poco sale, mentre diventano dorati.
  5. In una pirofila o vassoio, adagiamo metà del pane, abbastanza bieta da coprire la superficie, abbondante parmigiano e bagnamo con l’acqua di cottura. Ripetiamo anche per il secondo strato, ultimando con il parmigiano.
  6. Far riposare una mezz’ora e poi consumare.

Consiglio:

  • La zuppa di bieta andrebbe consumata nel giorno della preparazione, per avere ancora il pane un po’ croccante e un po’ morbido. In caso, si conserva in frigo per un giorno.

Se vi piacciono le mie ricette e volete essere sempre aggiornati sulle novità che escono dalla mia cucina, passate sulla mia pagina Facebook e lasciate un mi piace!

A presto, Elisa. 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: