Spaghetti allo scoglio ricetta di pesce

Spesso al ristorante si ordina la pasta allo scoglio, perché si pensa che sia difficile da fare a casa. Tutt’altro. Certo, avendo varie tipologie di crostacei e molluschi, ci saranno cotture differenti e un pochino più lunghe del solito, ma nulla di impossibile, chiunque può preparare a casa un ottimo piatto di spaghetti allo scoglio..

Spaghetti allo scoglio

Ditelo che vi è venuta l’acquolina in bocca! Se chiudiamo gli occhi riusciamo persino a sentire il profumo del mare..una bella giornata di sole ed un buon pranzo.. ok ok, torniamo a noi nella nostra cucina e perché non proviamo insieme  a portare il mare in tavola?

Spaghetti allo scoglio ricetta di pesce

Ingredienti per 2 porzioni:

  • 1,5 kg circa di molluschi e crostacei per scoglio (gamberi, scampi, calamari, cozze, vongole, telline, totani, canocchie)
  • 1 spicchio di aglio e prezzemolo q.b.
  • due bicchieri di vino bianco (da dividere per le varie cotture)
  • 1 cipollina rossa (facoltativa)
  • 7-8 pomodorini ciliegini
  • olio e.v.o. q.b.
  • 180 gr di spaghetti o altra pasta lunga
  • 1 pezzetto di peperoncino

PER TUTTE LE NOVITÀ IN ANTEPRIMA, PER SEGUIRE LE MIE STORIES PASSATE SULLA MIA PAGINA INSTAGRAM!

Procedimento:

  1. Prima di iniziare, laviamo tutti i crostacei e molluschi, facciamo spurgare le vongole con dell’acqua fredda salata e puliamo bene le cozze dalla barba. Lasciamo le teste ai gamberi, agli scampi e alle canocchie, daranno più sapore e cremosità alla pasta.
  2. Prepariamo due pentole, una larga abbastanza da contenere tutto, spaghetti compresi ed una più piccola che riutilizzeremo man mano che cuociamo tutti i molluschi e crostacei.
  3. Iniziamo con la pentola grande, facendo soffriggere uno spicchio di aglio, una cipollina rossa (opzionale), il peperoncino fino a doratura, ed aggiungiamo i pomodorini tagliati a pezzetti mescoliamo e lasciamo cuocere a fuoco bassissimo.
  4. Prendiamo la padella più piccola e facciamo aprire le vongole con un pò di vino, massimo due minuti. Mettiamo man mano le vongole nella pentola grande con il sughetto filtrato (se ci sono residui di sabbia). Facciamo lo stesso con le telline e le cozze, facendole aprire sempre con un pochino di vino. Io ho scritto due bicchieri indicativamente, ovviamente la quantità può variare in base alle tue esigenze. Una volta aperte, versiamo nella pentola grande, che terremo sempre a fuoco basso mescolando ogni volta che aggiungiamo un ingrediente.
  5. Tagliamo a rondelle sia i totani che i calamari e cuociamoli per 5 minuti sempre con poco vino. Uniamo alla pentola grande.
  6. Infine passiamo ai crostacei. Se volete potete inciderli nella parte superiore e pulirli, io in questo caso li ho lasciati interi. Cuociamo prima gli scampi e poi i gamberi con le canocchie, unisci alla pentola grande e mescoliamo tutto aggiungendo un pò di prezzemolo tritato.
  7. Lessiamo la pasta lasciando da parte un pò di acqua di cottura, saltiamo in padella a fuoco  allegro aggiungendo (se serve) l’acqua di cottura. Serviamo calda con altro prezzemolo fresco tritato.

Consiglio:

  • E’ importante avere due pentole per le cotture, in quanto ogni crostaceo e mollusco ha diversi tempi di cottura. Così facendo tutto il pesce avrà la sua cottura ottimale.

Se vi sono piaciuti i miei spaghetti allo scoglio  e volete restare sempre aggiornati sulle novità che escono dalla mia cucina, passate sulla mia pagina Facebook e lasciate un mi piace 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: