Pane di semola rimacinata di grano duro

Il pane di semola rimacinata, rustico e dalla tipica mollica gialla e compatta è un pane casalingo e di uso quotidiano. Per me, fare il pane in casa per la famiglia, rappresenta una gratificazione e una passione. Adoro mettere le mani in pasta, cercare sempre nuove ricette ed avere un prodotto sempre fresco in tavola.

Pane di semola rimacinata di grano duro le ricette di elisir

Mi piace acquistare le materie prime direttamente al produttore, infatti la farina che andrò ad usare oggi l’ho acquistata presso un molino delle mie zone (precisamente sono arrivata fino ad Artena – RM) unitamente a prodotti possibilmente biologici o garantiti che vanno a completare la mia piccola opera d’arte. Seguitemi in cucina, oggi ci sporchiamo di farina gialla!

Pane di semola rimacinata di grano duro le ricette di elisir

Pane di semola rimacinata di grano duro

Ingredienti per una pagnotta:

  • 600 gr circa di farina di semola rimacinata di grano duro
  • 1 bustina di lievito di birra San Martino
  • 400 gr circa di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino abbondante di sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero o miele

PER TUTTE LE NOVITÀ IN ANTEPRIMA, PER SEGUIRE LE MIE STORIES PASSATE SULLA MIA PAGINA INSTAGRAM!

Procedimento:

  1. Sciogliete il lievito in circa 50 gr di acqua tiepida insieme al cucchiaino di zucchero, aspettate che sulla superficie inizia a formarsi la schiumetta prima di usarlo
  2. Sciogliete il sale nella restante acqua e versatela nella ciotola della planetaria.
  3. Aggiungete metà farina e azionate il gancio ad uncino per impasti.
  4. Unite il lievito e, sempre continuando a mescolare a velocità minima, anche la restante farina un cucchiaio alla volta.
  5. Lasciate lavorare la planetaria fino ad ottenere un impasto liscio, incordato e compatto.
  6. Coprite con pellicola e far lievitare il pane per almeno 2 ore in un luogo tiepido, lontano da correnti d’aria
  7. Passate le due ore, riprendete l’impasto e praticate due volte le pieghe a portafoglio, come spiegato nel mio TUTORIAL 
  8. A questo punto potete fare una pagnotta unica o dividerla in due. In entrambi i casi, una volta formata la palla, disponetela su una teglia coperta di carta forno e farla lievitare ancora un’ora abbondante.
  9. Praticate sulla pagnotta una croce con un coltello affilato o una lametta.
  10. Cuocere a forno già caldo a 200-220 gradi per i primi 15 minuti e poi a 180 per almeno 35-40 minuti, mettendo nel forno un pentolino di acciaio con dell’acqua
  11. Una volta cotto, far riposare fino a farlo intiepidire e poi gustare!

collaborazione i love san martino

 

Se vi piacciono le mie ricette e volete essere sempre aggiornati sulle novità che escono dalla mia cucina, passate sulla mia pagina Facebook e lasciate un mi piace!

A presto, Elisa. 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: