Coratella di agnello con le cipolle

La coratella di agnello è un piatto tipico della cucina Umbra-Laziale. Come è previsto da molte ricette tipiche, principalmente si usano prodotti poveri, addirittura “di scarto”, che però nel tempo hanno acquistato il loro giusto valore gastronomico.


Coratella di agnello le ricette di elisir

Che cos’è la coratella?

Sono le interiora di animali di piccola taglia, come nel nostro caso, di agnello. Quindi parliamo di fegato, cuore, polmoni, milza e reni. E’ un secondo piatto molto “rustico” e selvatico preparato in occasione della Pasqua. La tradizione Romana la vuole cotta insieme ad i carciofi, mentre quella Umbra insieme ad abbondanti cipolle.Coratella di agnello le ricette di elisir

Ed è proprio questa ultima versione che noi andremo a preparare insieme, soprattutto sono contenta che ricette come queste, cosiddette “povere” si stiano sempre più scoprendo ed apprezzando! Seguitemi in cucina, oggi cuciniamo una gustosa coratella di agnello!

 

Coratella di agnello con le cipolle

Ingredienti:

  • 1 kg di coratella di agnello
  • 2 cipolle dorate
  • 1 bicchiere abbondante di vino bianco (anche due)
  • sale
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 1 cucchiaio di burro
  • peperoncino q.b.
  • rosmarino fresco q.b.

Per tutte le novità in anteprima, per seguire le mie stories passate sulla mia pagina instagram!

Procedimento:

  1. Prima di iniziare, la cosa fondamentale è di far spurgare bene la coratella, quindi preparare una ciotola con abbondante acqua e aceto e lasciarla almeno un paio d’ore. Dopodiché sciacquare bene sotto l’acqua corrente e tamponare con della carta da cucina
  2. Fatto il passaggio principale, togliere tutte le parti grasse e tagliare la coratella a pezzi di circa 2 cm, più sono piccoli e meglio si cuoceranno
  3. Sciogliere il burro in una padella, aggiungere l’olio e far stufare le cipolle tagliate molto finemente. Sfumarle con il vino bianco. Le cipolle dovranno essere morbide e chiare, quasi trasparenti
  4. Aggiungere per primi i polmoni e farli cuocere circa 5 minuti, successivamente il cuore e le reni e far cuocere 5 minuti
  5. Salare, unire il peperoncino ed il rosmarino, sfumare con in vino bianco
  6. Aggiungere il fegato, la milza e le animelle. Mescolare bene e aggiungere poca acqua
  7. Cuocere il tutto per circa 20 minuti, mescolando di tanto in tanto e verificare che non si attacchi al fondo della padella
  8. Assaggiare e regolare di sale se occorre.
  9. Servire calda accompagnata da pane bruscato e un buon bicchiere di vino.

Ti piacciono le ricette tradizionali e povere, qui di seguito ne trovi altre:

Se vi piacciono le mie ricette e volete essere sempre aggiornati sulle novità che escono dalla mia cucina, passate sulla mia pagina Facebook e lasciate un mi piace!

A presto, Elisa. 🙂

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: