Pasta alla carbonara ricetta tradizionale

Oggi ci cimentiamo insieme in una delle ricette tradizionali della cucina Romana, forse LA ricetta per eccellenza. La pasta alla carbonara.

Tralasciando le origini discusse, che vedrebbero la carbonara un piatto inventato dai militari americani a seguito della liberazione di Roma del 1944, questo piatto seppur nella sua “povertà” di ingredienti è sicuramente molto sostanzioso e gustoso al massimo e, tanto per precisare, ad oggi è attribuito alla cucina laziale, nello specifico della cucina tradizionale di Roma.

Pasta alla carbonara ricetta tradizionale

Posso tranquillamente dire che è il mio piatto preferito o, in termini millennial, il mio foodporn preferito e pertanto sarà preparato solo con gli ingredienti originari, in poche parole solo quelli previsti. Se nella carbonara ci vorrete mettere il parmigiano e la pancetta, perchè a vostro indiscutibile gusto è meglio cosi, non stiamo preparando una vera pasta alla carbonara. Avanti allora, seguitemi in cucina!

Pasta alla carbonara ricetta tradizionale

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di spaghetti o rigatoni
  • Una fetta dal almeno 150 gr di guanciale
  • 4 tuorli d’uovo
  • 8-10 cucchiai di pecorino romano
  • Pepe e sale q.b.

PER TUTTE LE NOVITÀ IN ANTEPRIMA, PER SEGUIRE LE MIE STORIES PASSATE SULLA MIA PAGINA INSTAGRAM!

Procedimento:

  1. Tagliate il guanciale a listelli, seguendo lo spessore del guanciale. Scaldate una padella antiaderente, facendola arroventare e ponete il guanciale, senza olio e senza altro. Man mano il guanciale rilascerà il suo grasso e diventerà croccante, lasciatelo cuocere, mescolandolo di tanto in tanto
  2. Nel frattempo portate a bollore abbondante acqua salata e calate la pasta.
  3. In una ciotola versate i tuorli, 6-8 cucchiai di pecorino e abbondante pepe, mescolate con una forchetta creando una specie di pasta d’uovo.
  4. Delicatamente e poco per volta, versate qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta, allentando un po’ la pasta, facendola diventare crema di uovo. Non dovrà essere troppo liquida, ma il pecorino dovrebbe essere quasi del tutto amalgamato.
  5. Scolate la pasta al dente (almeno 2 minuti prima della fine del tempo) e versatela nella padella con il guanciale. Saltate la pasta, aggiungendo un mestolo di acqua di cottura, creando una crema liquida.
  6. Alla fine, togliete la padella ancora calda dal fuoco e versate sopra la crema di uovo. Mescolate energicamente e ponete sul fuoco bassissimo solo nel caso in cui risulti troppo liquida. Se terrete troppo tempo la pasta sul fuoco, in breve diventerà frittata….e non va bene!!!
  7. Servite calda con pecorino e pepe grattugiati freschi.

Se vi piacciono le mie ricette, volete sostenermi sui social e volete scoprire tutte le ricette che escono dalla mia cucina, seguite le mie pagine Facebook ed Instagram lasciando un like e condividendo con il vostri amici!

Grazie e a presto! Elisa

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: