Barrette avena, bacche di goji e semi di lino

Quante volte non sappiamo cosa mangiare quando arriva metà mattina o nel pomeriggio oppure prima della palestra? Giusto una cosa che ci dia un bel pò di energia ma che non sia grassa e non ci appesantisca? Ecco la soluzione! Semplici e gustose barrette avena, bacche di goji e semi di lino. Fatte con le nostre mani, seguendo i nostri gusti visto che possiamo personalizzarle come vogliamo! Io per le mie barrette ho usato le bacche di goji ed i semi di lino, entrambi alleati della nostra salute, oltre ad essere buonissimi di sapore! Prepariamole insieme!

barrette avena bacche goji le ricette di elisir

Barrette avena, bacche di goji e semi di lino

Ingredienti per circa 10 pezzi:

  • 100 gr di fiocchi di avena
  • 50 gr di bacche di goji
  • 40 gr di uvetta sultanina
  • 20 gr di mandorle
  • 20 gr di semi di lino
  • 80 gr di miele
  • 2 cucchiai di marmellata a piacimento (opzionale)
  • acqua q.b.

PER TUTTE LE NOVITÀ IN ANTEPRIMA, PER SEGUIRE LE MIE STORIES PASSATE SULLA MIA PAGINA INSTAGRAM!

Procedimento:

  1. Sciogliere il miele sul fuoco insieme alla marmellata in un pentolino capiente, nel caso vogliate rendere ancora più leggere queste barrette, potete ometterla. Mi raccomando, il fuoco deve essere dolce durante tutta la realizzazione della ricetta. Quando il miele e la marmellata sono liquide, aggiungere le bacche di goji e mescolate con cura.
  2. Man mano aggiungere l’uvetta,  i semi di lino ed infine le mandorle pelate e tritate grossolanamente, mescolare bene e far cuocere il tutto per 2-3 minuti
  3. Infine aggiungere un pò per volta i fiocchi di avena, mescolando bene. All’inizio sembrerà che non si amalgamano bene, ma piano piano saranno bene inglobati nell’impasto. Nel caso, aggiungere pochissima acqua.
  4. Trasferire il composto su una teglia foderata con carta forno, livellando con un cucchiaio o con una paletta di legno, dandogli una forma quanto più regolare possibile, dello spessore di un dito circa. Far freddare e riporre in frigo per 3 ore.
  5. Tagliare le barrette e conservarle in frigo in un contenitore ermetico.

Consiglio:

  • Queste barrette si mantengono bene in frigo anche una settimana, se invece le dovete portare fuori casa per uno snack veloce, avvolgerle nella carta forno e poi nella stagnola!

Seguitemi sulla pagina Facebook per tutte le news e ricette! Se vuoi lasciami un mi piace 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: